I miei valori.

Credo nel cambiamento.

Credo nelle persone che hanno voglia di avere un impatto positivo.

Credo nell’uguaglianza di tutte le specie.

Credo nell’amore e nella compassione.

Credo nelle scelte fatte col cuore.

Credo nell’alimentazione consapevole. Che guarisce corpo e spirito.

Credo in un essere umano rinnovato.

Credo nel potere della mente positiva.

Credo nei sogni, quelli grandi che fanno paura.

Credo nella grande sapienza della natura.

Credo nell’enorme potere del singolo individuo

Credo nella rivoluzione.

Mi chiamo Alessia Posca e credo che tutti, compreso tu che mi stai leggendo, abbiamo il potere e la responsabilità di prenderci cura di noi stessi e del nostro pianeta.

Cosa faccio oggi?

Era il 1° agosto del 2000. Avevo 8 anni quando scrissi sul mio diario:

“Io sono una persona sensibile e coraggiosa. Amo molto gli animali, vorrei salvarli dalla caccia e da altre cose terribili. Io so cosa provano loro in tutti i momenti”.

Ora ho 27 anni, e tante cose sono cambiate. Ma qualcosa è rimasto uguale.

Quella sensibilità e compassione verso tutte le creature non se ne sono andate. Quel desiderio di fare qualcosa, di assumermi la responsabilità è diventato ancora più forte.

A 8 anni ho scritto “sono coraggiosa”. Nel corso del tempo sono state tante le volte in cui ho pensato di non esserlo. In cui non mi sono sentita abbastanza.

Ma tradire un bambino non è mai una buona cosa.

A 24 anni ho fatto la scelta più coraggiosa della mia vita. Ho cominciato a mangiare vegetale. Ho cominciato a studiare il mio corpo e il cibo. Mi sono assunta la responsabilità di quello che mangio.

Oggi sono felice. Condivido con voi quanto l’alimentazione vegetale può essere sana e gioiosa. Quanto può aggiungere alla tua vita, e non togliere.

Cosa faccio oggi?

Nel 2018 ho co-fondato Elefanteveg.it  un portale di ricette 100% vegetali semplici, con lo scopo di dare una bussola a chi si sente smarrito in questo nuovo tipo di cucina.

Dal 2019 tengo corsi di cucina vegetale in giro per l’Italia e consulenze personalizzate per chiunque senta la necessità di approfondire l’alimentazione e la cucina vegetale, per chiunque senta il bisogno di rivoluzione.

Oggi so quanto un singolo possa impattare su tutta la comunità, quanto il nostro esempio può scatenare un effetto domino, positivo, per un pianeta migliore, più sano.

Oggi sento che quella bambina di 8 anni non l’ho delusa.
E mi sento integra, mi sento coerente.

Il percorso che mi ha portato fino a qui.

 

Fino a diversi anni fa non avevo idea di come fosse fatto il cibo. Non sapevo cosa fossero i nutrienti, non ascoltavo i segnali del mio corpo, non distinguevo quello che mi faceva bene da quello che mi faceva male.

Mangiavo carne tutti i giorni e avevo la fidelity card della nota catena di ristoranti Road House Grill.

Facevo la spesa e mi sedevo a tavola in maniera passiva.
Mi riempivo lo stomaco e basta.

Sceglievo le cose più veloci da preparare, mangiavo quotidianamente di merendine e biscotti, risotti pronti e bevande zuccherate. Eppure nessuno avrebbe pensato (neppure io) che la mia alimentazione fosse sregolata, io dopotutto ero “magra”.

Eppure il peso non è l’unico indicatore di salute o meno. Il corpo ti manda tanti segnali che io semplicemente ignoravo. Così ben presto arrivarono i disturbi digestivi, la candida e la cistite, che si appropriarono letteralmente del mio corpo.

Per finire non vivevo coerente con i miei valori.
Amavo da sempre gli animali eppure non mi preoccupavo del processo che li portava sul mio piatto, per me era semplicemente “normale” mangiarli.

Tutto cambiò quando nella mia vita entrò la piccola India, una cagnolina con la coda arricciata che si sente tanto un gatto. Lì feci la connessione.
C’era qualcosa di profondamente malsano nelle mie scelte alimentari. Il cibo che sceglievo non mi faceva stare bene né fisicamente né emotivamente.

Qualcosa doveva cambiare, e non potevo aspettare che il cambiamento arrivasse dall’esterno.

IO dovevo cambiare.

Scelsi di non mangiare più la carne, il che fu facile perché avevo ancora il pesce e tutti i formaggi dalla mia parte.

Ma successe una cosa. Candida e cistite diventarono sempre più gravi. Passavo i pomeriggi piegata sul divano.
Piangevo, perché il dolore non passava mai.

Eliminai dalla mia alimentazione anche il pesce, il formaggio e infine le uova.

Ma nulla cambiò. L’infiammazione al basso ventre era costante e continuavo a soffrire e a far visita al ginecologo e al farmacista.

Cominciai a studiare e a studiarmi.

 

Scoprii che mangiare vegetale non è sinonimo di mangiare sano.

Ma che a mangiare sano si può imparare.

Così imparai. Divorai tutti i libri sull’alimentazione che trovavo, seguii corsi, conferenze e workshop. Iniziai a cucinare tutto a casa, a imparare come organizzare il mio tempo in cucina.

Allo stesso tempo capii che non ci nutriamo solo di cibo, ma che sono altrettanto importanti i pensieri e le intenzioni.

Iniziai a praticare yoga, presi il diploma di insegnante di yoga per bambini e approfondii la meditazione.

E qualcosa di incredibile accadde.

Candida e cistite, così improvvisamente come arrivarono, lasciarono il mio corpo. Che era diventato inospitale per batteri e infezioni e che, finalmente, poteva ospitare la salute.

A distanza di due anni e mezzo dalla mia scelta sto bene. Le analisi sono impeccabili, il mio corpo non mi ostacola nelle mie avventure e il mio spirito è in armonia.

Ho imparato come nutrire il mio corpo, ma allo stesso tempo ho imparato a scegliere come nutrire la mia mente. E questo ha fatto tutta la differenza.

Questo è il mio desiderio per te:
accompagnarti alla scoperta del cibo, del tuo corpo, del tuo mondo interiore e del nutrimento che scegli di dargli.
Cosicché tu possa vivere una vita in salute e abbondante che ti permetta di realizzare tutte le tue aspirazioni.

 

Biografia “ufficiale”

 

Alessia Posca Rodriguez è insegnante di cucina vegetale e autrice. Si laurea in Traduzione e Interpretariato, insegna inglese e tedesco presso strutture private, ma ben presto si rende conto che una carriera esclusivamente incentrata sulle lingue straniere non l’avrebbe mai soddisfatta pienamente.

Consegue il diploma di insegnante di Yoga per Bambini con metodo Balyayoga®.

Successivamente segue il corso base di nutrizione vegetale nell’adulto tenuto dalla Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana (SSNV), consegue l’attestato Good Food a Barcellona presso la Eskuela Kalegría specializzata in cucina crudista, segue corsi di cucina vegetale presso il ristorante Oh! Mio Bio di Torino e cucina asiatica in Indonesia e in Malesia.

Oggi dopo essersi occupata di consulenze e organizzazzione di corsi di cucina vegetale in diverse regioni italiane è autrice del suo libro “Mangia come un Elefante –
7 passi per fare la rivoluzione in cucina e nella tua vita”.

È co-fondatrice del Programma G.I.O.I.A. il primo percorso online in Italia di 28 giorni che ti aiuta ad alimentarti in modo sano e positivo sia dentro che fuori.

 

7 passi per fare la rivoluzione in cucina e nella tua vita,
in un libro.


 

“Cosa mangeresti se la tua vita
dipendesse dal cibo che scegli?”

Mangia come un elefante
non nasce per darti le risposte, ma per porti le domande giuste.

Per invitarti a scegliere.

 

 

7 passi per fare la rivoluzione in cucina e nella tua vita,
in un libro.

“Cosa mangeresti se la tua vita
dipendesse dal cibo che scegli?”

 

Cosa dicono i miei corsisti

“Ora sai che puoi cucinare sano e vegano. Se poi aggiungi la semplicità e la simpatia di Alessia ecco creata la formula perfetta per una cucina con i fiocchi!”

Ester

“Ammiro la passione con la quale fa quello che fa, perché trasmette un messaggio portatore di rivoluzione,
con amore, e questo le fa acquisire una marcia in più.
Se dopo un corso la persona che torna a casa attua dei cambiamenti con il sorriso significa che la rivoluzione è cominciata già durante il suo corso!”

Sonia

“Amo la sua “semplicità” e purezza d’animo cosa affatto scontata nel periodo storico in cui viviamo, e la naturalezza nella quale si crea il confronto fra tutti i partecipanti”

Marcella

Segui la mia storia sui social

[jr_instagram id="2"]

3 ore fa

Elefanteveg

👉🏼Dovresti svegliarti ogni mattino e prepararti un frullato verde.
👉🏼Dopodiché dovresti praticare almeno 15 minuti di yoga.
👉🏼Almeno 5 di meditazione.
👉🏼Mangiare solo km zero e bio
👉🏼Ogni giorno dovresti fare come minimo 10mila passi.
👉🏼Allenamento ad alta intensità almeno 2 volte a settimana.

Ti hanno detto che devi fare tutto questo per essere felice, vero?

Sembra tutto molto bello e facile peccato che non funziona così🤷🏻‍♀️

Può essere che per me mangiare a km zero sia semplice perché abito in campagna e lo faccio con piacere, ma per una persona che vive in città e non è abituata sia solo fonte di stress.

Così come può essere che fare 10mila passi al giorno per qualcuno sia semplice e automatico mentre per qualcun’altra un obiettivo quasi irrealizzabile.

Troppo spesso la motivazione al cambiamento deriva da confusione, ansia, tristezza, odio per sé stessi o senso di colpa.

E la conseguenza è che il motore che tiene vivo il desiderio del cambiamento è quel sentimento negativo🤯

Non è difficile capire che non è così che si raggiunge la serenità.

➡️ Non possiamo inseguire la salute e perderla mentre ci proviamo.

Non è quello l’obiettivo. Ricorda che non si tratta di arrivare ad ogni costo, ma di mettersi in viaggio, assaporare le lezioni che ti offre la vita e continuare a camminare verso il tuo obiettivo a partire da un sentimento di rispetto per te stesso e amore.

⚠️Se anche tu ti trovi in un momento in cui senti di voler cambiare qualcosa nella tua vita voglio lasciarti questo messaggio:

Qualunque cambiamento di abitudini, alimentazione o attività fisica: o si fa a partire dall’amore o non si fa.

In questo modo sarai in grado di capire veramente cosa ti porta effettivo benessere e cosa no.

Agiamo il più possibile a partire da un sentimento di amore🌸✨
... Scopri di piùVedi di meno

Continua su Facebook